Lunedì, 20 Maggio 2019

Ultimo aggiornamento02:01:35 PM

  • Twitter
  • Info

METROPOLI

Bracciano, Fiadel: “da Comune silenzi su scuolabus. esposto corte dei conti”

Scuolabus"E' passato esattamente un mese dalle nostre denunce mediatiche sulle presunte criticità in merito al servizio di scuolabus del Comune di Bracciano ma dall'amministrazione comunale ancora silenzi istituzionali e mancate risposte. Ricordiamo che l’appalto ha la durata di tre anni. Secondo l'accordo, firmato tra Comune e ditta vincitrice, quest'ultima deve garantire sempre il servizio provvedendo a sostituire i mezzi di trasporto propri o del Comune, nonché il personale ogniqualvolta risulti necessario al corretto espletamento dell’attività. Al sindaco, sul tema dunque, avevamo rivolto quesiti precisi e mirati con l'unico e fondamentale obiettivo di fare chiarezza su una questione che preoccupa famiglie e cittadini. Queste le nostre domande: è vero che la ditta sarebbe obbligata ad organizzare il servizio con un totale di 9 scuolabus (due di proprietà comunale concessi in comodato d’uso, e sette messi a disposizione dalla azienda stessa)? E' vero che la ditta utilizzerebbe solo cinque bus per l'espletamento del servizio?  E' vero che non verrebbero rispettati gli orari previsti per il recupero dei bimbi da portare a scuola? Il Comune di Bracciano che tipo di contratto e monitoraggio effettua sulla ditta appaltatrice? Sono effettivamente rispettati tutti i termini previsti dal contratto e dal capitolato d'appalto? Nel caso di inefficienze, è intenzione del Municipio applicare le sanzioni previste o procedere con la revoca del contratto d'appalto? E ancora: quanto incassa effettivamente il Comune di Bracciano dal servizio di trasporto scolastico, a fronte di un contratto di appalto che supera il milione di euro? Il tempo dei silenzi è finito, il sindaco deve fare immediata chiarezza sulla vicenda, altrimenti sarà nostra premura presentare un esposto alla Corte dei Conti”. Così, in una nota, il dirigente regionale del Sindacato Fiadel, Stefano Cantarini.

Campagnano, Rivoluzione Animalista contro il palio dei somari

GABRIELLACARAMANICA“Nell’ultimo weekend a Campagnano di Roma si è svolta la celebre festa del Baccanale che prevede,

tra le altre cose, il Palio delle contrade a dorso d’asino: una tradizione che Rivoluzione Animalista condanna

con fermezza e che etichetta senza giri di parole come “un ritorno al Medioevo”, che porta solamente sofferenza

a questi poveri animali. Ieri, ad esempio, la corsa si è svolta sotto la pioggia su una pozzolana di circa 5 centimetri di spessore,

adagiata sul selciato stradale facendola diventare così una pista oltretutto insicura in quanto divenuta fangosa a causa dell’abbondante pioggia. Reputiamo il Comune di Campagnano di Roma il vero responsabile di un gioco dannoso per i poveri somarelli e ci chiediamo come possa riproporsi ogni anno questa terribile pratica, contro cui Rivoluzione Animalista continuerà ad opporsi, chiedendo al Municipio di Campagnano di Roma di cancellarla dal calendario della Festa”.

Così, in una nota, il segretario nazionale del Partito Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica.

Ambrogiani: "25 aprile data fondamentale per democrazia in Italia"

sergioambrogiani“Il 25 aprile di 74 anni fa l’Italia veniva liberata dalla occupazione nazista e fascista grazie a chi, sacrificando la propria vita, ha voluto riaffermare i valori della democrazia e della libertà. Una data fondamentale per il nostro Paese, scolpita nella memoria collettiva del popolo italiano. Il Partito Democratico di Marino vuole ricordare e rendere onore a tutti quegli uomini e quelle donne della Resistenza, ai militari, agli alleati, e ai tanti cittadini che con il loro coraggio ci hanno restituito una Italia libera, partecipata e democratica. A tutti i cittadini di Marino e non solo, dunque, rivolgiamo Buon 25 aprile, buona festa della Liberazione!”.

Così, in una nota, il segretario del Partito Democratico di Marino, Sergio Ambrogiani.

Forza Italia e il centrodestra, Toti “apre” le Officine del Futuro

albaradiansertBagno di folla ad Albano Laziale per l’iniziativa “Officine del Futuro”, tenutasi nel pomeriggio di mercoledì 17 aprile,

al Teatro “Alba Radians”, a Borgo Garibaldi, 6, Albano Laziale. “Un appuntamento da noi fortemente voluto

– hanno spiegato i promotori Adriano Palozzi e Francesco Aracri, rispettivamente consigliere regionale del Lazio

ed ex senatore della Repubblica -, a cui ha preso parte il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, con l’obiettivo di offrire un’analisi aperta e partecipata della situazione politica attuale”.

Presenti cittadini, esponenti politici e amministratori del nostro territorio per parlare di crescita, famiglia, sviluppo, meno tasse e più lavoro. “È necessario tornare a dare voce a un pezzo di Italia che vuole continuare a riconoscersi in un centrodestra riformista, liberale ed europeo”. Per queste ragioni, ecco “Officine del Futuro”, un laboratorio di idee e di persone che, rapportandosi quotidianamente con i territori e i suoi rappresentanti, intende elaborare e raccogliere soluzioni e proposte per un centrodestra realmente partecipato, meritocratico e radicato, quindi più vicino ai bisogni delle famiglie”, hanno detto i relatori.

Grande protagonista della giornata dell’Alba Radians, il presidente Toti che ha parlato a tutto tondo della situazione politica: "Credo che essere classe dirigente voglia dire la verità a sé stessi e ai propri elettori. Altrimenti è difficile presentarsi davanti agli italiani. Abbiamo un centrodestra sul quale lavorare e anche molto. Nessuno sta propugnando scissioni, noi stiamo proponendo una riflessione sull'esigenza di ridare agli italiani una rappresentanza politica in grado di esprimere una visione del paese".

E ancora: “Così com'è questo centrodestra non può andare avanti, lo dico da tanto tempo e non perché sono particolarmente acuto ma penso che se ne rendano conto tutti. E' vero, oggi abbiamo un centrodestra in buona salute, abbiamo un centrodestra che colleziona successi in tanti territori. Il problema è la classe dirigente che quando dici questo ti guarda come se dicessi qualcosa che sarebbe meglio dire sottovoce"

Oltre le parole, comunque importanti, ora i fatti attendono Forza Italia e il centrodestra: fatti chiamati elezioni europee. Urne che hanno il sapore della resa dei conti.

Marino, Ambrogiani(Pd): "Città abbandonata da M5S"

sergioambrogiani“Sono passati ormai quasi tre anni di amministrazione comunale grillina a Marino ma, sul fronte vivibilità nelle ex circoscrizioni, la situazione è davvero molto negativa. Il governo pentastellato non è ancora riuscito a imprimere quel rilancio e quello sviluppo, richiesti a gran voce dal territorio e dalle famiglie. A Cava dei Selci permangono criticità sugli spazi culturali e sociali: l’esempio più “fulgido” è il totale abbandono della cittadella dello sport. Santa Maria delle Mole verte in uno stato di incuria e degrado preoccupanti. Per non parlare delle altre ex circoscrizioni – da Fontana Sala a Castelluccia, da Due Santi a Frattocchie -, dove permangono problemi di viabilità, sicurezza e carenza di aree ricreative per grandi e piccoli. E questo, nonostante nelle casse comunali ci siano milioni di euro da investire in infrastrutture e servizi pubblici: soldi che gli "impavidi" grillini si vantano di aver risparmiato e messo a bilancio. Mancano due anni e spiccioli alla fine del mandato amministrativo, attendiamo che si cominci finalmente a governare Marino”.

Così, in una nota, il segretario Pd Marino, Sergio Ambrogiani.

Albano Laziale, le “Officine del futuro” con Toti per elaborare nuove idee

giovannitoti1“Grande attesa ad Albano Laziale per l’iniziativa “Officine del Futuro”, che si terrà mercoledì 17 aprile, a partire dalle ore 17.30

, al Teatro “Alba Radians”, a Borgo Garibaldi, 6, Albano Laziale. Un appuntamento da noi fortemente voluto,

a cui parteciperà il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, con l’obiettivo di offrire un’analisi aperta e partecipata

della situazione politica attuale. Saranno presenti cittadini, esponenti politici e amministratori del nostro territorio per parlare

di crescita, famiglia, sviluppo, meno tasse e più lavoro. È necessario tornare a dare voce a un pezzo di Italia che vuole continuare a riconoscersi in un centrodestra riformista, liberale ed europeo. Per queste ragioni, ecco “Officine del Futuro”, un laboratorio di idee e di persone che, rapportandosi quotidianamente con i territori e i suoi rappresentanti, intende elaborare e raccogliere soluzioni e proposte per un centrodestra realmente partecipato, meritocratico e radicato, quindi più vicino ai bisogni delle famiglie”.

Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio, Adriano Palozzi, e l’ex senatore della Repubblica, Francesco Aracri.

Bracciano, Fiadel: "Dubbi e incongruenze su scuolabus"

Scuolabus“Vogliamo esprimere tutta la nostra preoccupazione in merito al servizio di scuolabus del Comune di Bracciano, sul quale nutriamo alcune perplessità che auspichiamo il sindaco possa chiarire. L’appalto, oggetto del capitolato, ha la durata di tre anni 3 ed è relativo agli anni scolastici 2016/2017 - 2017/2018 – 2018/2019. Secondo l'accordo, stipulato tra il Municipio e la ditta vincitrice, quest'ultima deve garantire sempre il servizio provvedendo a sostituire i mezzi di trasporto propri o del Comune, nonché il personale ogniqualvolta risulti necessario al corretto espletamento dell’attività. La ditta Appaltatrice, inoltre, è obbligata ad organizzare il servizio con un totale di 9 scuolabus: due di proprietà comunale concessi in comodato d’uso, e sette messi a disposizione dalla azienda stessa. Ed è qui che sorgono i nostri dubbi: corrisponde al vero che la ditta ne utilizzerebbe solo cinque per l'espletamento del servizio? E' vero che non verrebbero rispettati gli orari previsti per il recupero dei bimbi da portare a scuola? Il Comune di Bracciano che tipo di contratto e monitoraggio effettua sulla ditta appaltatrice? E ancora: sono effettivamente rispettati tutti i termini previsti dal contratto e dal capitolato d'appalto? Nel caso di inefficienze, è intenzione del Municipio di Bracciano applicare le sanzioni previste o procedere con la revoca del contratto d'appalto? Queste le domande che attendono concreta e immediata risposta da parte dall'amministrazione di Bracciano. Non vorremmo, infatti, che il sindaco non avesse il controllo delle società che lavorano in appalto, soprattutto del servizio di scuolabus. Servizio pagato dai cittadini di Bracciano che giustamente pretendono prestazioni pubbliche trasparenti e di qualità. Noi della Fiadel rimaniamo a disposizione del sindaco per un eventuale incontro”.

Così, in una nota, il dirigente regionale del Sindacato Fiadel, Stefano Cantarini.

Comitato Quartiere Giovani: si parla di 'ludopatia e dipendenze'

scuolemarinoIl 4 aprile si sono svolti presso le scuole Ungaretti e Carissimi di Marino Centro due incontri del Comitato Quartiere Giovani curato da Marino Aperta Onlus in collaborazione con il Gruppo di Presenza Mons. Grassi e tutti gli Istituti Comprensivi del territorio di Marino. Gli incontri, estesi in questa occasione ad un centinaio di ragazzi, hanno focalizzato il tema 'Ludopatia e dipendenza'. Le presentazioni sono state curate dallo psicologo dott. dell'Osso dell'associazione La fonte 2004 che, dopo la scuola media Vivaldi di Santa Maria delle Mole, ha completato il suo tour formativo presso le scuole medie di Marino Centro.

"Con la giornata di oggi si è svolta la penultima attività in ambito scolastico dei Comitati Quartieri Giovani costituiti nei tre Istituti Comprensivi Marino centroPrimo Levi di Frattocchie e  Santa Maria delle Mole" dichiara l'ing. Corrado Colizza, uno dei responsabili del Progetto per il Gruppo di Presenza Mons. Grassi. "Argomento di questo incontro è stato la dipendenza dal gioco. Abile lo psicologo, dr. Stefano Dell'Osso, che ha saputo interessare e far condividere gli argomenti ai ragazzi dei due comitati delle classi medie Ungaretti e Carissimi; in particolare il Comitato della Carissimi è stato esteso a tutti gli alunni e professori delle tre classi delle medie. L'ultimo appuntamento del progetto è previsto per l'8 maggio prossimo, in Aula consiliare, ove i Comitati Quartieri Giovani, che costituiscono il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Marino, presenteranno con i loro Sindaci dei ragazzi ai rappresentanti dell'Amministrazione comunale le proposte/richieste dei giovani per migliorare, dal loro punto di vista, la vita nella nostra Città."

Ciampino, Montali ritira la candidatura e scende al fianco della Sisti

gabriella sistiNella sala Giubileo dell’Hotel Alta Quota, alla presenza di 500 ciampinesi, Gabriella Sisti apre la sua campagna elettorale e lo fa insieme ad un altro candidato ex Sindaco di Ciampino, ex Presidente di Regione e ex Sottosegretario di Stato l’On. Sebastiano Montali che interviene davanti alla folta assemblea annunciando la sua corsa al fianco di Gabriella Sisti.

“Tanti i punti del programma di Gabriella Sisti mi trovano d’accordo, ma quello che mi ha più convinto a ritirare la mia candidatura e ad affiancare Gabriella è il suo amore per la città e la conoscenza minuziosa dei problemi di Ciampino e dei suoi residenti.

Gabriella sa quanto ho a cuore il tema dell’Igdo, una ricchezza storica al centro della nostra città e sarà un punto fermo del programma .

Abbiamo deciso di unire le forze e di camminare insieme verso una vittoria che darà ai ciampinesi un Sindaco umano, determinato e capace.